Logo stampa
 

 CAMERATA SALZBURG 

Alexander Lonquich direttore e solista

Data: 09-09-2006
Luogo: Auditorium Palacongressi

foto orchestra

Programma:

W. A. Mozart
Concerto n. 22 in mi bem. magg. per pianoforte e orchestra K. 482
W. A. Mozart Sinfonia n. 25 in sol min. K. 183
W. A. Mozart Concerto n. 24 in do min. per pianoforte e orchestra K. 491

Con il contributo di Rimini Fiera

 

Torna di scena la Camerata Salzburg guidata dal direttore, e di nuovo in questa serata anche solista, Alexander Lonquich. Ed ecco altre tre memorabili pagine mozartiane: il Concerto K. 482, apparentemente convenzionale, e con una maestosità già dichiarata dalla stessa tonalità, che pur essendo stato scritto a Vienna alla fine del 1785 preannuncia già una inquietudine preromantica, soprattutto nell’andante centrale. Di nuovo una pagina sinfonica di grande fascino con la Sinfonia K. 183, forse il primo capolavoro di Mozart in questo genere di musica, definita “piccola” dalla critica ottocentesca per distinguerla dalla ben più nota K. 550, nella stessa tonalità, da cui però non merita di essere offuscata. Infine il Concerto k. 491, secondo degli unici due concerti in modo minore composti da Mozart, che apre il secondo periodo di concertismo pianistico mozartiano con elementi di forte novità: la tonalità innanzitutto, ma anche la grande ricchezza strumentale che esplora soluzioni timbriche innovative.